LA PIOGGIA NON FERMA LO SPETTACOLO

MOTORI E SENSAZIONI DI UN TEMPO ALLA RIEVOCAZIONE CAPRINO-SPIAZZI

137 VETTURE AL VIA DELLA MANIFESTAZIONE CHE HA COINVOLTO ANCHE VERONA

Caprino Veronese, 10.09.2017 – La pioggia intermittente non ha frenato la passione per l'automobile. La seconda edizione della Rievocazione Storica Caprino-Spiazzi, organizzata dall'Automobile Club Verona con la collaborazione del Comune di Verona, Comune di Caprino Veronese e Comune di Ferrara di Monte Baldo, è stata un successo sotto tutti i punti di vista.

Sono stati 137 i partenti, con quaranta vetture che sono partite da Piazza San Zeno a Verona e hanno affrontato un percorso di avvicinamento per Caprino dove si sono accodate agli altri partecipanti per la doppia ascesa a Spiazzi, sulla iconica salita. L'evento ha confermato la formula del Raduno, senza rilevamento tempi, pur su strada chiusa al traffico.

Soddisfatti i partecipanti, sia della Parata Classica che del Raduno Rievocativo Dinamico. I primi, come detto, si sono dati appuntamento in Piazza San Zeno nel centro storico di Verona, dove la scenografia della Basilica ha reso indimenticabile la partenza. Dopo le verifiche, il gruppo si è messo in movimento e ha raggiunto Caprino Veronese. Qui, Piazza Stringa è diventata un museo a cielo aperto con bellissime vetture e una nutrita presenza di curiosi e appassionati che non hanno voluto mancare all'evento.

Una giuria di esperti dell'auto sportiva e classica, formata da Francesco Bozza, Luca Cattilino e Alberto Zanchi, ha poi decretato i riconoscimenti di eleganza che sono stati consegnati, assieme ai riconoscimenti per le autorità, a Palazzo Carlotti nel corso della cerimonia di premiazione nel pomeriggio.

Queste le vetture premiate: Categoria Turismo la Fiat Ritmo 75 L GR. 2 (1979) di Claudio e Nicola Marzadro. L'esemplare, ex ufficiale Fiat, calcò le scene del Campionato del Mondo Rally 1981 con il compianto Attilio Bettega; Categoria Gran Turismo la Jaguar XK120/OTS di Stefano Ciccardini e Marco Cinque, esemplare del 1953 di rara eleganza e bellezza e il più datato tra gli iscritti; Categoria Bicilindriche la Fiat Abarth 695 SS di Luigi Zardini e Maria Rosa Todeschini (1966); Categoria GT Bertone l'Alfa Romeo GT Europa 5 di Umberto Valbusa, portata alla specifiche GTA; Categoria Lancia Delta la vettura di Bruno Spozio e Diego Piccolo (1992) premiata per la perfetta conservazione originale; Categoria Formula la bellissima Brabham BT-30 (1970) di Giorgio Marchi; Categoria Sport Prototipo assegnato alla Formula Gloria del campione Federico Liber che ha voluto presenziare alla manifestazione di casa dando lustro all'evento. Premi speciali alla rara Mandarini 1100 Sport (1955) di Roberto e Giovanni Gerosa, alla particolare Morgan 4/4 (1990) di Fabio Crivellaro e Sandra Venturato e alla Lancia Flavia Sport Zagato (1963) di Giovanni Palmieri.

«La Caprino-Spiazzi continua ad emozionare» ha detto il Presidente dell'Automobile Club Verona Adriano Baso. «La formula del Raduno non competitivo si è dimostrata vincente anche quest'anno e siamo davvero orgogliosi di avere riacceso i riflettori su questa manifestazione che ci sta molto a cuore. Grazie alle amministrazioni di Verona, Caprino e Ferrara che hanno collaborato alla realizzazione dell'evento e ai partners che non hanno voluto mancare con il loro supporto»

«Vorrei ringraziare tutti i partecipanti» ha detto il Presidente del Comitato Organizzatore Paolo Tosi, «che non hanno voluto mancare a questa festa. È stata una vera emozione vedere tutte queste vetture che, noncuranti delle previsioni meteo avverse, si sono date appuntamento per tributare il loro omaggio alla Caprino-Spiazzi, un evento che ha lasciato un ricordo indelebile nel cuore degli appassionati e ancora oggi è in grado di coinvolgere appassionati di tutte le età».

Automobile Club Verona

Via della Valverde 34 - 37122 Verona
Tel. +39 045 8538783 - Fax +39 045 485 48 41

Follow us

Contattateci

Richiesta Informazioni